Cooprogetti Scrl
Via Montereale, 10/C
33170 Pordenone
Sistemazione idraulica del fiume Fiume a Fiume Veneto (PN)
Progetto preliminare, definitivo, esecutivo, DDLL, sicurezza DLgs81/08: Intervento urgente di protezione civile per la sistemazione idraulica del fiume Fiume a salvaguardia della pubblica incolumità e del transito a Fiume Veneto (PN)

Committente: Regione Friuli Venezia Giulia - Direz. Region. Protezione Civile
Periodo di esecuzione: 2007 - 2009
Importo Opere: Euro 2.000.000
Classi e Categorie: 1’g  100.000 - 3’b  150.000 - 7’a  1.750.000
Incaricato: Cooprogetti scrl
Professionisti responsabili: ing. Mario Visentin; ing. Giuseppe Ligammari;; ing. Vittorio Bozzetto; arch. Renato Marcon, dott. nat. Marco Vecchiato

SINTESI DESCRITTIVA

L’evento alluvionale del settembre 2005 ha evidenziato in modo inequivocabile da un lato l’inadeguata capacità di smaltimento delle acque meteoriche del sistema fognario durante i periodi di pioggia intensi e brevi e dall’altro l’incapacità delle attuali difese spondali a contenere il tirante d’acqua in condizioni di massima piena, nonché alla necessità di ulteriori opere di difesa in continuità a quelle esistenti.
Più in generale, a partire dal centro abitato di Fiume Veneto verso Cusano è risultato pertanto necessario uno studio di inquadramento idraulico che identifichi e posizioni delle nuove difese arginali opportunamente dimensionate nella geometria e nei materiali.
In particolare l’analisi idraulica dello stato di fatto per sezioni ha consentito di individuare le soluzioni di progetto da adottare lungo il tratto esaminato, evidenziando le criticità e le vulnerabilità di un corso d’acqua sostanzialmente non arginato ma dotato di significative golene naturali.
Pertanto, sono stati individuati e progettati i seguenti interventi prioritari:

a)Realizzazione dell’impianto di sollevamento a valle del canale di guardia.
b)Rimozione e demolizione della vecchia fondazione (affiorante dall’alveo) ubicata sotto l’impalcato esistente di Viale delle Repubblica. Incremento della sezione idraulica utile sotto l’impalcato mediante ricalibratura del fondo e sostituzione della scogliera alla rinfusa esistente con nuovo rivestimento delle spalle d’impalcato;
c)Pulizia e sfangamento del tratto d’alveo dalla sezione 14 alla sezione 7.
d)Diafframatura del tratto (circa 520 m) d’argine esistente in sx orografica antistante al canale di guardia.
e)Alzamento di circa 60 cm della sommità spondale per circa 210 m, costituita dall’attuale stradina sterrata (adibita a percorso ciclopedonale);
f)Realizzazione di nuovo corpo arginale (circa 160 ml) dal punto appena descritto alla vecchia ansa denominata “Mortol”
g)Continuazione della difesa spondale su un tratto della vecchia ansa (per circa 200 ml) mediante muretto/diaframma sulla sommità spondale dell’ansa stessa, in sostituzione delle recinzioni esistenti;
h)Continuazione con un nuovo corpo arginale dal punto appena descritto per circa 125 ml, con chiusura su via Fiume Piccolo;
i)Consolidamento spondale di alcuni tratti di sponda in dx orografica, mediante posa di georete tridimensionale di protezione ed idrosemina potenziata, a partire dal ponte di Viale della Repubblica fino al Borgo di Fiume Piccolo


2014 ¬© COOPROGETTI scrl   |   P.IVA 00170010938   |   nko.it