Cooprogetti Scrl
Via Montereale, 10/C
33170 Pordenone
Adeguamento della sezione stradale Chiusaforte (Ud)
Progetto (preliminare) definitivo-esecutivo, DDLL, sicurezza Dlgs494/96 dell’intervento di Protezione Civile per l’adeguamento della sezione stradale presso Roveredo frazione di Chiusaforte (Ud)

Committente: Amministrazione Comunale di CHIUSAFORTE (UD) Lav. 1211
Incaricato: Cooprogetti scrl
Importo Opere: Euro 428.363
Periodo esecuz.: 2007 - 2009
Professionisti: Visentin ing. M. Carnier arch.P.N. Bozzetto ing.V. (494/96), M. Bordugo

INTERVENTO PRIMO TRATTO – ZONA EX FERROVIA
Il primo intervento riguarda il tratto di strada interessato dall’attraversamento della linea ferroviaria dismessa Udine – Tarvisio. Tale tratto ha uno sviluppo di circa 90 metri, con pendenze longitudinali comprese tra il 4 e 13%, la sezione stradale ha una larghezza variabile tra m 4,80 e m 4,20. Il progetto prevede l’adeguamento del tratto di strada con una carreggiata della larghezza complessiva di m 7,50, comprendenti due corsie della larghezza di m 2,50, due banchine pavimentate della larghezza di m 0,50 e una pista ciclopedonale della larghezza di m 1,50.
Per l’adeguamento del ponte dell’ex ferrovia è stata effettuata la demolizione dell’impalcato e della spalla posta a monte, la costruzione di una nuova spalla, che sarà costituiti da un setto in c.a. dello spessore di cm 90 e della larghezza di m 5,28 poggiante su un plinto di fondazione della sezione di m 2,40 xH=1,00, il plinto, a sua volta sarà ancorato a micropali del diametro di mm 250 e della lunghezza di m 15,00.
La spalla posta a valle è mantenuta e consolidata mediante la trivellazione di micropali collegati in testa tra loro da un cordolo di ripartizione che costituirà la base di appoggio del nuovo impalcato.
L’impalcato orizzontale del ponte è composto da travi longitudinali in acciaio saldato, con sezione a doppio “T” dell’altezza di mm 600 e travi trasversali acciaio profilato IPE 330. Sull’impalcato è stata realizzata una soletta dello spessore di cm 25 in c.a, con finitura superficiale in graniglia di porfido.
La luce netta del nuovo ponte è di m 7,50, mentre l’altezza netta varierà in funzione della quota del piano stradale sottostante con valori da m 5,41 a m 5,16, per consentire quindi il transito di veicoli con sagoma dell’altezza massima di m 5,00.
Le superfici in c.a. a vista, allo scopo di riprendere la “finitura” esistente, sono rivestite con finto bugnato costituito da intonaco sagomato.
Lungo il lato a monte, per consentire l’allargamento della sede stradale, sono stati realizzati dei muri di contenimento in c.a. con un’altezza variabile in funzione della stessa scarpata a monte.

INTERVENTO SECONDO TRATTO – ZONA RIO PALLA
Per migliorare la percorribilità e la sicurezza del tratto di strada interessato è stato costruito, a fianco del ponte esistente, un nuovo impalcato che consente l’allargamento della sezione stradale dagli attuali m 4,05 a m 8,10.
La nuova carreggiata è composta da due corsie della larghezza di m 2,75, due banchine da cm 50, e una corsia ciclo-pedonale della larghezza di m 1,55.
Per consentire quindi tale allargamento sono stati costruiti i muri di spalla dell’impalcato costituiti da setti in c.a. aventi lo spessore di un metro e la larghezza di m 4,60.  In corrispondenza delle fondazioni dei setti sono stati realizzati dei micropali della lunghezza media di m 15,00 e del diametro di mm 250.
L’impalcato è formato da quattro travi in cemento armato precompresso della lunghezza di m 12,00 poste con un interasse di m 0,95. Sulle travi è stata realizzata una soletta in c.a. dello spessore di cm 30 con relativi cordoli di bordo.
Il ponte esistente e il nuovo ponte verranno affiancati formando un unico piano stradale mediante l’installazione di giunti longitudinali tra le due strutture e giunti trasversali tra il ponte in progetto e la strada.
2014 ¬© COOPROGETTI scrl   |   P.IVA 00170010938   |   nko.it