Cooprogetti Scrl
Via Montereale, 10/C
33170 Pordenone
Ponte in C.A.P. viabilità di accesso alla Z.I. Aussa Corno - Cervignano (UD)

Progetto definitivo ed esecutivo del ponte in c.a.p. e degli scatolari in c.c.a. per i lavori di ristrutturazione della viabilità di accesso alla Z.I. Aussa Corno in Comune di Cervignano (UD)

Committente: Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Zona Industriale Aussa Corno (UD)
Oggetto dei lavori: Redazione del progetto strutturale del ponte in c.a.p. sul fiume Aussa e degli scatolari per i lavori di ristrutturazione della viabilità di accesso alla Z.I. Aussa Corno in comune di Cervignano (UD)
Importo opere: Euro 2.190.296
Classe e categoria: 1’g 2.190.296
Soggetto incaricato: Bordugo ing. Matteo
Professionisti: Fausti ing. G., Bordugo ing. M., Gaiardo ing. M.
Periodo esecuzione: 2007-2008.

Descrizione dell’opera
Si tratta di un manufatto avente impalcato in struttura in cemento armato precompresso post-teso realizzato con continuità di getto e poggiante su n° 5 pile e 2 spalle in cemento armato a loro volta poggianti su fondazioni profonde realizzate con pali di grande diametro. Le caratteristiche strutturali sono illustrate in dettaglio nei grafici di progetto allegati.
I dati principali del manufatto sono:

  • Larghezza della carreggiata: 10,5 m;
  • Larghezza corsie: 1,50+3,75+3,75+1,5 m;
  • Larghezza impalcato: 13,9 m;
  • Larghezza marciapiedi: 1,70 m;
  • Larghezza complessiva impalcato: 188,0 m;
  • Luci campate: 22,0-36,00-36,00-36,00-22,00 m;
  • Spessore impalcato in mezzeria: 1,40 m;
  • Spessore impalcato in appoggio: 2,00 m;
  • Altezza libera (asse campestre): 4,405 m
  • Altezza spalle: 3,80 (S1) – 2,25 (S2) m
  • Altezza pile: 4,60 (P1-P2-P3-P4) – 3,60 (P5) m
  • Pendenza trasversale: variabile (2,5-5,2%)

Impalcato
L’impalcato è costituito da un solettone continuo in c.a.p. a cavi scorrevoli gettato in opera, con anima di larghezza 7.286m e spessore 1.40 in mezzeria, con incremento in altezza in prossimità delle pile (larghezza 6.965m e spessore 2.00m); dall’anima fuoriescono a sbalzo due ali laterali raccordate, che si assottigliano fino ad assumere uno spessore strutturale di cm 30.
L’impalcato viene alleggerito mediante l’inserimento di n°4 tubi di alleggerimento in lamiera zincata corrugata di diametro 0.70 m. Tali elementi, che permettono un discreto abbassamento delle masse proprie della struttura, verranno interrotti in corrispondenza degli appoggi, sia sulle pile che sulle spalle, dove l’impalcato verrà gettato a sezione piena realizzando in tal modo un traverso.
L’azione di precompressione verrà fornita mediante cavi scorrevoli in guaine in numero di 10 composti ciscuno da 31 trefoli da 0.6”. L’andamento altimetrico dei cavi è variabile in relazione alla sezione posizionadosi nella parte superiore in corrispondenza dell’appoggio e in prossimità dell’intradosso in corrispondenza della mezzeria. Planimetricamente i cavi avranno andamento pressochè rettilineo nel rispetto delle sagome degli alleggerimenti interni; vi potranno essere delle lievi deviazioni planimetriche in corrispondenza delle giunzioni degli stessi dovute alle dimensioni delle teste di precompressione.
Il getto dell’impalcato, che avverrà per fasi successive. La ripresa dei cavi avverrà mediante teste di precopressione giuntate da idonea filettatura. Il risultato finale sarà quindi quello di una trave sostanzialmente continua su 7 appoggi. L’impalcato poggerà sulle spalle e sulle pile mediante l’interposizione di isolatori con nucleo in piombo.

Pile

L’elevazione delle pile viene realizzata in cemento armato ed è composta da un setto di dimensioni alla base 4.30x1.40m che, a quota 2.80m (pile P1-P2-P3-P4) e 1.80m (pila P5) dallo spiccato fondazionale si divide in due elementi distinti di dimensioni 1.90x140m. Le pile, la cui elevazione non è ortogonale al terreno ma inclinata di 15° rispetto alla verticale, sono realizzate smussando il lato corto (da 1.40m) con  un arco di cerchio con raggio 0.80m. 

Spalle
Le spalle sono composte da un muro di dimensioni in pianta di 13.70x1.40m altezza variabile (3.80 spalla S1 e 2.25m spalla S2). Ortogonalmente ed in continuità alle stesse vengono realizzati dei muri d’ala laterali (spalla 1) dello spessore di 1.00m e di lunghezze diverse necessari al contenimento del rilevato stradale.

Fondazioni
Il sistema fondazionale è costituito per le pile da un pozzo di fondazione costituito da n°10 pali trivellati Ø1000 uniti da delle colonne di terreno consolidato con la tecnica del jet-grouting del diamtreo reso Ø800 ed altezza 12.00m. Il risultato finale è composto da un pozzo del diametro finale minimo di 6.00m ed altezza 12.00m.
Per le spalle si ha un elemento di sezione  5.00x1.50m e poggiante su una serie di pali di grade diametro Ø1000 di lunghezza 12.00m. Il tutto in dipendenza da quanto appurato mediante i sondaggi e le indagini geologico-tecniche allegate.

Elementi strutturali complementari
Sono rispettivamente:

  • muri d’ala dello spessore di cm. 100, di altezza variabile in continuità con le spalle; i muri d’ala appoggiano sulle fondazioni delle spalle e costituiscono l’appoggio per le scarpate.
  • soletta di transizione a compensazione dei cedimenti tra spalla e rilevato dello spessore di cm. 30;
  • marciapiede laterali, formati da una veletta in calcestruzzo prefabbricato di lunghezza massima di mt. 2.00 e da un elemento in calcestruzzo ottenuto con ripresa di getto, di dimensioni cm. 160x20.

Elementi di finitura
Sono costituiti da:

  • impermeabilizzazione con guaina vulcanizzata risvoltata e raccordata ai bocchettoni di scarico e ai giunti di dilatazione;
  • binder e tappeto di usura dello spessore di cm. 5 ciascuno;
  • giunti di dilatazione (sulle spalle), in gomma e acciaio, di tipo impermeabile fissato con ancoranti e malte addittivate alla soletta;
  • barriere di sicurezza a tripla onda e tubolare longitudinale di irrigidimento e montanti ogni m 1.50 in acciaio zincato con procedimento elettrolitico a caldo;

 

 

 

 

 

 

 


2014 ¬© COOPROGETTI scrl   |   P.IVA 00170010938   |   nko.it